RSS

Come difendersi dagli attacchi alla solidarietà

17 May

Nel fine settimana ho partecipato al festival Sabir a Siracusa, il festival diffuso delle culture mediterranee, come lo definiscono i suoi organizzatori (Arci, Acli e Caritas italiana e altre piccole associazioni). Il festival s’ispira a Sabir, la lingua franca parlata dai pescatori siciliani, tunisini, egiziani per i loro commerci nel mar Mediterraneo, una lingua che si serviva di parole italiane, spagnole e arabe. Proprio al mar Mediterraneo e a chi lo attraversa è stata dedicata questa terza edizione, con un’attenzione particolare alle organizzazioni che in questi ultimi anni si sono occupate di soccorrere i migranti in mare, in un momento in cui queste associazioni subiscono un attacco senza precedenti.“Siamo stanchi di dover spiegare sempre le stesse cose”, dice Riccardo Gatti, il coordinatore della ong spagnola Proactiva Open Arms, “quello che facciamo è salvare vite umane e lo facciamo seguendo il protocollo della guardia costiera italiana e delle autorità internazionali”. Ma negli ultimi tempi accuse e sospetti sono stati amplificati da politici e mezzi d’informazione e si sono estesi a tutte le organizzazioni che si occupano di solidarietà.

Source: Come difendersi dagli attacchi alla solidarietà – Annalisa Camilli – Internazionale

Advertisements
 
Leave a comment

Posted by on May 17, 2017 in Uncategorized

 

Tags:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: