RSS

Chi paga il conto per le banane equosolidali

25 May

Il terreno è piccolo, non supera l’ettaro e mezzo. Gli alti fusti, ognuno con il suo casco di frutti avvolto in una sacca di plastica, proteggono dal sole battente. Gustavo Gandini affonda le mani nel terreno e mostra il brulicare della vita nei suoi dettagli più piccoli e meno attraenti: “Guardate questo lombrico, questo lungo verme peloso!”.Una gallina razzola a poca distanza, colibrì becchettano tra le foglie. “In un campo coltivato convenzionalmente, vedreste solo morte e desolazione. Con il biologico, invece, la natura vive e si riproduce in un ciclo integrato”. Siamo in una piantagione di banani vicino a Mao, nel nord della Repubblica Dominicana. Sono venuto qui insieme a una piccola delegazione di giornalisti europei per vedere l’origine della filiera della banana. Gandini, agronomo colombiano di remote origini italiane, è il direttore tecnico di Banelino, un consorzio di 140 piccoli produttori che in quest’area controllano 1.500 ettari. Tutti rigorosamente biologici e parte del commercio equo e solidale.La Repubblica Dominicana si è specializzata negli ultimi anni in questo settore: il 70 per cento delle banane prodotte qui è biologico, circa il 40 per cento è inserito nei circuiti del fair trade. Un terzo delle banane del circuito fair trade consumate in Italia arriva da qui. Una nicchia di mercato che ha permesso al piccolo stato caraibico di ritagliarsi un ruolo accanto ai grandi esportatori mondiali: l’Ecuador, la Colombia, la Costa Rica e le varie altre “repubbliche delle banane” dell’America Centrale.

Source: Chi paga il conto per le banane equosolidali – Stefano Liberti – Internazionale

Advertisements
 
Leave a comment

Posted by on May 25, 2017 in South America

 

Tags: ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: