RSS

Il ruolo rimosso delle donne nella resistenza

26 Apr

La statua della partigiana Giulia Lombardi, uccisa a 22 anni dai fascisti nel 1944, è stata incendiata nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 aprile a Vighignolo, una frazione di Settimo Milanese. Il monumento dedicato alla staffetta partigiana, realizzato in legno di noce, era stato inaugurato pochi giorni prima, il 14 aprile, dalla sezione locale dell’Anpi.

“Questo ennesimo atto provocatorio si inquadra nelle sempre più inquietanti e diffuse manifestazioni e iniziative neofasciste che offendono la memoria di chi ha sacrificato la propria giovane vita per la libertà di tutti noi”, ha commentato in una nota il presidente del comitato provinciale di Milano dell’Anpi, Roberto Cenati.

Mentre il ministro dell’interno Matteo Salvini ha annunciato che non parteciperà alle celebrazioni per la festa della liberazione dal nazifascismo il 25 aprile, nella periferia di Milano viene distrutto uno dei rari riconoscimenti al ruolo delle donne nella resistenza, di solito trascurato dalla storiografia e dalle istituzioni.

https://www.internazionale.it/bloc-notes/annalisa-camilli/2019/04/25/donne-resistenza

Advertisements
 
Leave a comment

Posted by on April 26, 2019 in European Union

 

Tags:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: