RSS

Tag Archives: Italy

Italy’s New ‘Sardines’ Movement Packs Piazzas to Protest Far-Right Leader

A grass-roots movement protesting the populism of the far-right Italian leader Matteo Salvini demonstrated its surging strength on Saturday, drawing tens of thousands of people to a vast square in Rome in its first national rally.

The Sardines movement, named for its ability to pack piazzas, reflects a general disgust among many liberal Italians over Mr. Salvini’s anti-migrant and anti-European language.

“Something has already changed in the Italian political panorama,” said Mattia Santori, 32, one of the movement’s founders. He said its chief purpose was to combat apathy and to offer equality, respect for the Constitution and stronger Italian institutions as a way to counter hate and Mr. Salvini’s essential themes: opposition to immigration, antagonism toward Europe and heightened security.

The Sardines were inspired to organize by Mr. Salvini’s campaign vow to “liberate” the liberal stronghold of Emilia Romagna in regional elections next month. They fear that if Mr. Salvini can win there, he can win anywhere.

 
Leave a comment

Posted by on December 23, 2019 in European Union

 

Tags:

Contro il mito dell’uomo forte serve una repubblica europea

E se gli italiani avessero delle buone ragioni per desiderare l’uomo forte? Il rapporto annuale del Censis pubblicato il 6 dicembre, secondo cui quasi un cittadino su due (48 per cento) dichiara che ci vorrebbe un “uomo forte al potere” che non debba preoccuparsi di parlamento ed elezioni, ha legittimamente suscitato scalpore.

Eppure non fa che confermare una tendenza evidenziata dal risultato delle ultime elezioni europee e dai recenti sondaggi: l’estrema destra rappresenta stabilmente più del 40 per cento dell’elettorato e il leader della Lega Matteo Salvini (l’uomo dei “pieni poteri”) e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sono ormai i politici più popolari, preceduti solo dal presidente del consiglio Giuseppe Conte. Soprattutto, il dato del 48 per cento corrisponde a una realtà che la maggior parte degli osservatori e dei rappresentanti politici non vuole affrontare, e cioè che le democrazie europee sono in una profonda crisi, e forse in modo irrimediabile.

https://www.internazionale.it/opinione/eric-jozsef/2019/12/11/mito-uomo-forte

 
Leave a comment

Posted by on December 12, 2019 in Uncategorized

 

Tags:

Cos’è l’eredità di cittadinanza e come può ridurre le disuguaglianze

La platea bolognese di Tutta un’altra storia, un’assemblea convocata dal Pd dal 15 al 17 novembre 2019 per discutere un programma sugli anni venti del duemila, si è spellata le mani di fronte alla domanda di radicalità sostenuta dal palco da Fabrizio Barca – economista, già ministro e adesso animatore del forum Disuguaglianze diversità – e alle sue 15 proposte per combattere la disuguaglianza. Ma ha discusso poco della più radicale tra le proposte radicali, quella destinata ai circa 600mila giovani che ogni anno in Italia entrano nell’età adulta. La proposta è questa: dare a ogni ragazza e ragazzo, al compimento del diciottesimo anno d’età, una dote di 15mila euro, finanziata con un’imposta progressiva sulle successioni e sulle donazioni, con esenzione dei piccoli patrimoni. Una sorta di “eredità di cittadinanza”.

Ci si sarebbe potuti aspettare che una proposta simile, avanzata autorevolmente – dal punto di vista della persona e della sede – monopolizzasse l’attenzione: soldi in tasca a tutti i ragazzi, dalle periferie metropolitane alla provincia? E con il ritorno di quella che la destra americana negli anni ottanta battezzò come “la tassa sulla morte”? Invece l’attenzione mediatica e politica è stata catturata da altro. Eppure quella di Barca non era affatto una provocazione, ma la traduzione in agenda politica di una ricetta avanzata da uno dei più grandi studiosi delle disuguaglianze, Tony Atkinson, l’economista di Oxford morto nel 2017 che ha più volte ripetuto: delle disuguaglianze cresciute nel mondo sappiamo già tanto, adesso è il momento di cominciare a fare qualcosa per contrastarle.

https://www.internazionale.it/notizie/roberta-carlini/2019/12/04/eredita-di-cittadinanza

 
Leave a comment

Posted by on December 12, 2019 in European Union, Uncategorized

 

Tags:

The Guardian view on Italy’s ‘Sardine’ movement: politics with panache can defeat the hard right

For over a decade, the dominant theme in European politics has been the emergence of movements that seek to dramatise and exploit social divisions through crude and aggressive sloganeering. One of the trendsetters in this regard was the comedian Beppe Grillo, who in 2007 held an anti-establishment rally billed as “Vaffanculo Day” (Fuck-off Day). That mass protest in Bologna launched a populist wave in Italy, eventually leading to the rise of the anti-immigration politician Matteo Salvini, whose hard-right League party – currently out of government – is polling far ahead of its rivals.

Progressives have despaired at the apparent inability of centre-left politicians to find the vocabulary and imagination to challenge the divisive and often violent rhetoric of figures such as Salvini and Marine Le Pen. But help may be at hand, in the form of a burgeoning grassroots movement in Italy that takes the symbol of a fish as its inspiration. Appropriately, it began in Bologna.

https://www.theguardian.com/commentisfree/2019/nov/27/the-guardian-view-on-italys-sardine-movement-politics-with-panache-can-defeat-the-hard-right

 
Leave a comment

Posted by on December 11, 2019 in European Union

 

Tags:

Che paese è quello che deve mettere sotto scorta una sopravvissuta ai campi di sterminio?

Che paese è quel paese in cui si deve mettere sotto scorta una donna di 89 anni sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti? Un paese che in fondo non è mai cambiato, nostalgicamente legato al ventennio fascista, più in generale all’uomo forte e alla tranquillità appiccicosa garantita dal conformismo razzista; un paese mai sbocciato davvero e tornato a tuffarsi nell’ignoranza, che un po’ di benessere ha reso tronfio e superficiale, vittima di avvelenamenti continui del politicamente scorretto, e in cui la memoria e il ricordo sono ormai esauriti; un paese che sta fallendo ogni appuntamento col futuro, compreso quello che passa dall’onorare e rispettare il passato.

https://www.wired.it/attualita/politica/2019/11/07/scorta-liliana-segre-razzismo/?refresh_ce=

 
Leave a comment

Posted by on November 7, 2019 in European Union

 

Tags: ,

Export di armi, dove e perché violiamo le leggi italiane e dell’Onu

È noto: una parte delle bombe piovute in testa ai curdi siriani sono made in Italy. Negli ultimi quattro anni le forniture di armi ad Ankara sono state un crescendo: 128,8 milioni nel 2015; 133,4 nel 2016; 266,1 nel 2017 e 362,3 nel 2018. Elicotteri da guerra, sistemi di precisione, bombe, razzi, missili e armi da fuoco per un totale di 890,6 milioni. La Turchia è nella Nato, è un forte partner commerciale e politico dell’Europa, non è sottoposta ad alcun embargo e compra i nostri armamenti, tutto legale quindi?

https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/export-armi-turchia-dove-perche-violiamo-leggi-italiane-dell-onu/57dbf612-ef70-11e9-9951-ede310167127-va.shtml

 
Leave a comment

Posted by on October 16, 2019 in European Union

 

Tags: ,

‘You broke our glacier’: the Mont Blanc resort on the climate frontline

Like millions of their compatriots around the globe, the children of Courmayeur marched last Friday to protest against the climate crisis. The group of 160 or so pupils, some as young as six, turned out with banners and slogans, repeatedly shouting: “Ban plastic, save our planet.” But their most prominent placard message showed that for the youngsters of this small Italian resort town at the foot of Mont Blanc, the threat of climate change is particularly close to home. “You broke our glacier”, it read.

The activists were referring to Planpincieux, a glacier on the nearby Grandes Jorasses peak that is changing so rapidly that experts warned last week that a huge portion of ice was in danger of breaking away.

https://www.theguardian.com/world/2019/sep/28/courmayeur-you-broke-our-glacier-mont-blanc-resort-climate-frontline

 
Leave a comment

Posted by on October 7, 2019 in European Union, Uncategorized

 

Tags: ,

Arriva il nuovo governo, ma la destra sovranista è ancora viva

Dice Giuseppe Conte che la lingua del governo sarà “mite”. Lo dice intervenendo in una camera il cui tono si fa a tratti rabbioso al limite della gazzarra, e alla quale offre – per ottenere la fiducia – un discorso che si proclama come progetto politico. Accanto a lui, proprio lì dove sedeva Matteo Salvini, sta la neoministra dell’interno Luciana Lamorgese. Insomma, la discontinuità con il passato comincia dal linguaggio e dai simboli. Tuttavia, mentre il governo prova a costruirsi giorno dopo giorno, Salvini è ancora lì. Ora appare decisamente ammaccato, la sua propaganda si è fatta bolsa e lui si è perfino dovuto mettere a rimorchio di Giorgia Meloni. Ma è ancora lì. O meglio: il salvinismo è ancora lì, nonostante gli entusiasmi giallorossi, forse troppi. E maggior prudenza e realismo non guasterebbero.

https://www.internazionale.it/opinione/alessandro-calvi/2019/09/10/fiducia-governo-sovranisti

 
Leave a comment

Posted by on September 13, 2019 in European Union

 

Tags:

Il governo dovrà costruire un’alternativa alla politica dell’odio

Saranno in tanti, in Italia e non solo, ad avere tirato un bel sospiro di sollievo. Niente più servizi televisivi, giorno per giorno, con il ministro Salvini ora agghindato in una felpa dei carabinieri o della polizia, ora in una polo dell’Aeronautica militare o della polizia locale, niente rischio di elezioni imminenti con la prospettiva di trovarsi il leader della Lega presidente del consiglio: il pericolo di una brutta svolta a destra dell’Italia, una svolta che avrebbe accentuato tanto i conflitti all’interno del paese quanto quelli sulla scena europea, per il momento è scampato.

Ma sarebbe ingeneroso parlare di Matteo Salvini come di uno sprovveduto che non sa fare i suoi calcoli. Da politico spregiudicato qual è li ha sempre fatti benissimo da quando ha preso i redini della Lega nel 2013. Lui, fino ad allora “padano” convinto – “la bandiera italiana non mi dice niente” – ha impresso a quel partito regionalista-secessionista una svolta da capogiro, trasformandolo in una forza ultranazionalista – “prima gli italiani!” – con felpe annesse e connesse.

https://www.internazionale.it/opinione/michael-braun/2019/09/06/governo-alternativa-odio

 
Leave a comment

Posted by on September 13, 2019 in European Union

 

Tags:

Anatomía de un suicidio político

Matteo Salvini se puso el bañador el 5 de agosto y se plantó en el Papeete Beach, un chiringuito con gogós, música house y cocktails en la costa adriática. El ministro del Interior se quitó la camiseta, pidió un mojito y se animó a pinchar el himno de Italia mientras unas chicas se contoneaban en el podio. Sus spin doctors le habían dicho que tenía casi un 38% de apoyo en los sondeos y una influencia en redes descomunal. Se hizo centenares de selfies, repartió abrazos. Pero hacía días que le perseguía un mal presentimiento. “Estaba atormentado. Il Capitano no hablaba con nadie de los suyos, ni con Lorenzo Fontana [ministro de Asuntos Europeos, también en bañador], ni con Massimo Casanova [miembro de la Liga y propietario del beach club]… Se pasó el día mirando el teléfono. Cada año va a la playa y hace algo así… Pero esta vez tenía un humor lúgubre”, explica una persona que estuvo con él y lo conoce desde hace 20 años. Ese día tomó una decisión que propició algo parecido a un histórico suicidio político.

https://elpais.com/internacional/2019/08/31/actualidad/1567236059_267200.html

 
Leave a comment

Posted by on September 12, 2019 in European Union

 

Tags: