RSS

Tag Archives: Italy

I libri che smontano il mito del colonialismo buono degli italiani 

La sera del 21 marzo 2017 la sala del cinema Farnese a Roma è piena. I giovani sono molti.L’occasione d’altronde è di quelle da non perdere: la proiezione del documentario di Raoul Peck I’m not your negro, basato su uno scritto inedito di James Baldwin. Il documentario ripercorre con intelligenza e sentimento la stagione afroamericana dei diritti civili e le vicende di tre personaggi – Malcolm X, Martin Luther King, Medgar Evers – uccisi per il loro impegno contro il razzismo. Peck è un regista che non dà tregua. Ogni fotogramma è un invito a non abbassare la guardia, a non nascondersi dietro il velo del conformismo.Sa come ferirci con immagini di linciaggi reali o ricostruiti per lo schermo. Sa come scuotere le coscienze assopite o troppo impaurite per agire. E vediamo in ogni inquadratura quel corpo nero, quel popolo nero, maltrattato, umiliato, annientato, polverizzato. Un corpo che a seconda delle esigenze del potere diventa portatore delle ansie e della cattiva coscienza di un’intera nazione.

Source: I libri che smontano il mito del colonialismo buono degli italiani – Igiaba Scego – Internazionale

 
Leave a comment

Posted by on April 10, 2017 in European Union

 

Tags: ,

Romania and Italy unite to halt abuse of women migrants 

The Romanian government has agreed to collaborate with Italian authorities to stop the abuses in the Sicilian province of Ragusa, after an Observer investigation found that thousands of Romanian agricultural workers were being used as forced labour and sexually exploited by their Italian employers.A delegation of Romanian ministers sent by the prime minister, Sorin Grindeanu, met provincial representatives and migrants’ rights organisations in Ragusa on Friday to discuss conditions for Romanian women and find a way forward.

Source: Romania and Italy unite to halt abuse of women migrants | Global development | The Guardian

 
Leave a comment

Posted by on April 2, 2017 in European Union

 

Tags: ,

Raped, beaten, exploited: the 21st-century slavery propping up Sicilian farming 

Every night for almost three years, Nicoleta Bolos lay awake at night on a dirty mattress in an outhouse in Sicily’s Ragusa province, waiting for the sound of footsteps outside the door. As the hours passed, she braced herself for the door to creak open, for the metallic clunk of a gun being placed on the table by her head and the weight of her employer thudding down on the dirty grey mattress beside her.The only thing that she feared more than the sound of the farmer’s step outside her door was the threat of losing her job. So she endured night after night of rape and beatings while her husband drank himself into a stupor outside.

Source: Raped, beaten, exploited: the 21st-century slavery propping up Sicilian farming | Global development | The Guardian

 
Leave a comment

Posted by on April 2, 2017 in European Union

 

Tags: ,

Il decreto sicurezza cancella la dignità delle persone

Conosco da venticinque anni due persone – due stranieri, due anziani ormai – che per tutto questo tempo hanno vissuto per strada a Roma, spesso dormendo al freddo o sotto la pioggia, vicino alla stazione, in un parcheggio, in una macchina abbandonata, bevendo alcolici scadenti ogni giorno, ammalandosi di ogni genere di malattia della pelle, campando di elemosina. Dalla settimana scorsa non più: uno è morto due giorni fa, l’altro da poco ha preso per la prima volta una stanza in affitto.Quando ho saputo della morte di quest’uomo avevo appena letto il decreto sicurezza emanato dal governo, quello che recita all’inizio:

Source: Il decreto sicurezza cancella la dignità delle persone – Christian Raimo – Internazionale

 
Leave a comment

Posted by on March 22, 2017 in European Union

 

Tags: , ,

L’epidemia della solitudine gay

Dopo aver passato gli ultimi anni a sbattere la testa contro il nodo dei diritti delle coppie formate da persone dello stesso sesso, l’opinione pubblica italiana ha recentemente riscoperto una sua vecchia passione: l’attenzione morbosa per il comportamento sessuale degli omosessuali.

Il tema è tornato alla ribalta prima di tutto per via dell’omicidio di Luca Varani, il giovane massacrato un anno fa in un appartamento di Roma da due amici, Manuel Foffo e Marco Prato. Alcol, droga, sesso e morte: questo omicidio conteneva tutti gli ingredienti giusti per spingere i mezzi d’informazione a rispolverare i toni da “sordido ambiente omosex” di cui si erano sbarazzati solo qualche anno prima. E ci hanno offerto perfino un nostalgico spauracchio da aids, quando nei giorni scorsi si è diffusa la notizia che Marco Prato è sieropositivo, una rivelazione che secondo la stampa avrebbe gettato nel panico la movida romana. Come se una persona sieropositiva fosse un lebbroso tornato a ungerci dal medioevo.

http://www.internazionale.it/opinione/claudio-rossi-marcelli/2017/03/10/epidemia-solitudine-gay

 
Leave a comment

Posted by on March 18, 2017 in Uncategorized

 

Tags: ,

Italy’s middle class crashed by widespread banking frauds

The recent financial and economic crisis has hit Italy much harder than other European countries. Poverty and unemployment have risen accordingly in the last decade. Before 1.8 million Italians were still under the poverty line before the start of the crisis in 2007, the figure was almost 4.6 million, or around 8 percent of the population. The unemployment rate has now risen from 6.7 percent (2008) to 10.9 percent (2016). Above all, school and university graduates hardly find any more jobs. Youth unemployment is 40 percent. In 2008 it was half as high.

Live with the parents
As early as the beginning of the nineties Italy had experienced a serious crisis. At that time, according to a report by the Central Bank, the lower classes suffered most; Social inequalities increased strongly. However, the recent crisis that began in 2008 and continues today has led to a slump in the standard of living on a much broader scale. Not only the poorest have to fight today. The broad middle class – according to the Central Bank – accounts for about three quarters of the population – is now much worse than ten years ago.

Declining wages, rising life costs and the steadily increasing tax burden have led to impoverishment of the once well-offed bourgeoisie, especially in the large cities. The young generation is by far the most affected. Although young Italians are better educated on average, they earn significantly less than their parents. Even many who have a fixed working place are hardly able to make ends meet.

http://leconomistamascherato.blogspot.com/2017/02/italys-middle-class-crashed-by.html?m=1

 
Leave a comment

Posted by on March 12, 2017 in European Union

 

Tags:

Il colpo d’ala dell’8 marzo

Mentre Donald Trump, e con lui i suoi fan di destra e purtroppo anche di sinistra, fantasticano su un’improbabile de-globalizzazione, spunta (o rispunta) un movimento femminista che ha tutte le caratteristiche di un movimento globale. Mentre i mezzi d’informazione mainstream capovolgono l’elezione di Trump nella sconfitta del femminismo perché il famoso tetto di vetro non è stato infranto neanche stavolta, spunta (o rispunta) un movimento femminista che mette il suddetto tetto di vetro all’ultimo posto della sua agenda, e al primo la vita. Mentre l’egemonia del capitalismo neoliberale vacilla ovunque sotto i colpi di una crisi ormai decennale, e ovunque ripropone per tutta risposta le sue ricette fallimentari senza trovare a sinistra ostacoli rilevanti e aprendo a destra vie di fuga razziste e fascistoidi, spunta (o rispunta) un movimento femminista che si riappropria della centralità femminile nella produzione e nella riproduzione sociale, ne fa una leva sovversiva e chiama tutti, donne uomini e altri generi di ogni paese e di ogni colore, a unirsi a questa spinta sovversiva. Sono i colpi d’ala che solo la politica delle donne è capace periodicamente di inventarsi, gli scarti imprevisti dall’agenda politica e giornalistica del presente che solo la politica delle donne è capace periodicamente di produrre. E che fanno dell’8 marzo di quest’anno una giornata diversa dal solito, inedita, irrituale, inaugurale.

Source: Il colpo d’ala dell’8 marzo – Ida Dominijanni – Internazionale

 
Leave a comment

Posted by on March 8, 2017 in European Union

 

Tags: , ,

The real Spectre

Osvaldo Scalezi Junior has a dark sense of humour. “If I’m murdered one of these days,” he says, leaning forward in a chair in the police station in the Brazilian city of Santos, “I fear it’ll be very difficult for my colleagues to work out who killed me.” The 37-year-old Scalezi is a senior agent in the Polícia Federal (PF), Brazil’s equivalent of the FBI. Wiry, smartly dressed in a tight suit and with dark stubble across his chin and cheeks, he could be taken for a middle-ranking executive at one of the shipping firms that abound in South America’s busiest port. He has about him a slightly diffident air of the kind that is seldom encountered in successful detectives.Yet in his 15 years as a law-enforcement agent, Scalezi has notched up an impressive list of potentially mortal enemies. He arrested one of the leading Colombian narcos, Marcos de Jesús (“Marquitos”) Figueroa, who now stands accused of over 250 murders. He has led a string of operations against the Primeiro Comando da Capital, the largest criminal organisation in Brazil. And between 2012 and 2013 he directed the Brazilian end of a global operation mounted against the ’Ndrangheta, arguably the most sinister – and certainly the most cosmopolitan – mafia of them all. It has so far led to the seizure of more than 1.5 tonnes of cocaine in ports across the Western hemisphere.

Source: The real Spectre | 1843

 
Leave a comment

Posted by on February 27, 2017 in European Union

 

Tags:

La carne che costa poco ha un prezzo altissimo per animali e lavoratori

È il grande rimosso del nostro tempo. Gli allevamenti intensivi – i capannoni dove gli animali sono rinchiusi, fatti ingrassare, trattati con antibiotici per evitare che si ammalino, infine inviati alla macellazione – sono qualcosa che nessuno vuole vedere. Paradossalmente, mentre cresce il consumo di carne al livello globale, aumenta la distanza fisica e anche cognitiva tra noi esseri umani e gli animali di cui ci nutriamo.

Source: La carne che costa poco ha un prezzo altissimo per animali e lavoratori – Stefano Liberti

 
Leave a comment

Posted by on February 17, 2017 in European Union

 

Tags: ,

La storia intorno alle foibe

Dal 2005, ogni 10 febbraio, sui mezzi d’informazione italiani viene raccontata una versione parziale e distorta di quel che accadde a Trieste, in Istria e in tutta quanta la “Venezia Giulia” nella prima metà del ventesimo secolo. La legge che nel 2004 ha istituito il “Giorno del ricordo” allude en passant alla “complessa vicenda del confine orientale”, ma non vi è alcuna complessità nella vulgata che tale ricorrenza ha fissato e cristallizzato. Una vulgata italocentrica, a dispetto della multiculturalità di quelle regioni.L’inquadratura, strettissima e al tempo stesso sgranata, si concentra sugli episodi di violenza chiamati – per metonimia – “foibe” e sull‘“esodo”, ovvero l’abbandono di Istria e Dalmazia, a cominciare dal 1945, da parte della maggioranza della popolazione italofona di quelle regioni.

Source: La storia intorno alle foibe – Nicoletta Bourbaki – Internazionale

 
Leave a comment

Posted by on February 14, 2017 in European Union

 

Tags: , , ,